Canzone Torno a Casa a Piedi

<<<Tempo di lettura: < 1 minuto>>>

Completa la canzone di Cristina Donà con i verbi al passato prossimo e all’imperfetto.

Perdona il ritardo, perdona lo sguardo sciupato sotto a un trucco disperato.
Scusa non ricordo quello che _____________________, ______ troppo occupata a guardarti.

I debiti, i consigli, gli scontrini, siamo circondati e anche un po’ cretini.

______________________ quei problemi? Intendo con lei ______________ le tue posizioni?
No, non vorrei mai che qualcuno là fuori vedesse che mi tieni le mani.

Le scarpe, i contratti e i sofficini, siamo spaventati e anche un po’ bambini.

Mi ______________________ che non _____________ più posto sulla nave per Creta a fine marzo allora, ______________________, rimango, ma tu sei stanco.
Cosa credi? Vuoi tornare a casa a piedi.

Perdona, sono a terra, ________________ anche la palestra e per giunta il metrò non funziona.
Come sarebbe nel week-end non ci sei? Pensi sia meglio che io resti un po’ sola?

I ritratti, le mogli ed i vicini, siamo abbandonati ai nostri destini.

Ma cosa faranno mai le persone con le idee e la passione? Qui c’è solo da reinventarsi!
Tu osservi il nuovo taglio di capelli, lo so che ti ______________ lunghi, ed ora fai fatica a sopportarmi.

I debiti, gli sbadigli ed i vaccini, siamo controllati da cretini.

Mi _________________ che non __________ più posto sulla nave per Creta a fine marzo allora, __________________, rimango, ma tu sei stanco.
Ti _______________ che non ____________ più posto sulla nave per Creta a fine marzo, comunque, _________________, rimango anche se tu sei stanco.
Cosa credi? Sono io che torno a casa a piedi.

Vieni a Commentare!

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami